CONTESSA/D’INTINO/
GUARINO/MANCINI (ITA)
OUR STREETS ARE NOT PAVED WITH GOLD / CITTÀ GIARDINO

  • - CreditsIdeazione e realizzazione: Luisa Contessa,
    Fabritia D’Intino,
    Lucia Guarino,
    Marcella Valentina Mancini
    Supporto Tecnico: Daniele Cimadoro
    Video: Emanuele Pecorari/Alternative Pictures
    Coproduzione: Déjà Donné
    Con il supporto di Arci Terni all’interno dei progetti SPRAR ed Emergenza Sbarchi
    Si ringrazia: Progetto Mandela, Studio DDA, Grillofer, Nicola Cimadoro, gli abitanti e i commercianti di Città Giardino
    Si ringraziano i Busthard Studios
  • - InformazioniDA SABATO 19 A SABATO 26 SETTEMBRE
    DALLE H 17.00
    CITTÀ GIARDINO

    The countless methods
    Città Giardino
    19>26 sett | 17>20 | free

    Story bell
    Città Giardino
    19 - 20 - 25 - 26 sett
    | 17>19 |
    tariffa 3€

    Day Off
    Città Giardino
    21>25 sett
    | orario lavorativo da definire |
    tariffa 3€ l'ora - prenotazione obbligatoria

    The Gold Brick Road
    via Piave + Piazza Adriatico
    26 sett | >17 |
    free
Condividi

Contessa/D’Intino/Guarino/Mancini sono quattro artiste che hanno cominciato insieme una riflessione a partire da un paradosso: sviluppare artisticamente questioni inerenti i temi dell’immigrazione, del confine, dei flussi migratori e dei non-luoghi, scegliendo come spazio d’azione un luogo identitario, relazionale e storico ovvero il quartiere di Città Giardino a Terni. La giustapposizione di due realtà così diverse, la scelta di aprire un processo creativo “infinito” a Città Giardino, non è una sfida, né il tentativo di dare risposte. E’ semplicemente una riflessione su lavoro, integrazione, umanità e identità che le artiste hanno scelto di proseguire ponendosi in relazione e in comunicazione con gli abitanti di un quartiere attraverso un linguaggio artistico – se non liquido – morbido, malleabile, sinuoso.

Cos’è un corpo estraneo? Che traccia lascia? Che forza emana in uno spazio delimitato da confini? Cosa determina il diverso, lo straniero? Il confine è un limite, una barriera, una frontiera tra cosa? La casa è sempre un rifugio?
Our streets are not paved with gold è una riflessione aperta su queste domande, tradotta in un reticolato di azioni sul come oltrepassare una linea, varcare un confine, approcciare una nuova dimensione e incontrare l’altro, leggendo nella migrazione un atto di fede nei confronti dell’individuo e reinventando una geografia dello spostamento.

Luisa Contessa (ITA,1982) danzatrice-performer. Dopo la borsa di studio Danzatore Interprete presso la compagnia Dejà donné, ha studiato con Julien Hamilton, Giorgio Rossi, Roberto Castello, Peter Jasko (Les slovacks) e Iztoc Kovac (En-Knap). Nel 2010 prende la certificazione di Danceability con Alito Alessi a Vienna Impulstanz. Nel 2011 partecipa al progetto coreografico di Roberto Castello nel programma televisivo Vieni via con me condotto da Fabio Fazio e lo scrittore-giornalista Roberto Saviano. Dopo aver vinto il bando “Created in Umbria” promosso dal Teatro Stabile dell’Umbria partecipa al progetto Dance Moves Cities e presenta al TerniFestival il suo progetto ADD-ition dopo una ricerca del movimento attraverso la danza e l’Add-parkour.

Fabritia D’Intino (ITA, 1986) si laurea presso L’Accademia Nazionale di Danza (Roma) e successiamente presso ArtEZ Hogescholl voor de Kunsten (Arnhem, Olanda). Dal 2011 lavora come coreografa e danzatrice freelance presentando i suoi progetti in diversi contesti tra Europa e America. In particolare in Italia collabora con le compagnie Déjà Donnè e Sosta Palmizi. Dal 2013 inoltre è co-direttrice artistica di BIDE – Barcelona International Dance Exchange.

Lucia Guarino (ITA, 1982), architetto, dopo gli studi di danza classica e moderna approfondisce la sua formazione nella danza contemporanea tra l’Italia, il Belgio, la Spagna e l’Argentina con coreografi come Virgilio Sieni, Cristina Rizzo, David Zambrano, Peter Jasko, Wim Vandekeybus, Marina Giovannini, Marten Spanberg, Maria Donata D’Urso, Contact Gonzo. Lavora con Semi Cattivi Compagnia, Romeo Castellucci, Lisbeth Gruwez e dal 2014 con Simona Bertozzi /Nexus. Come coreografa partecipa a: Privat Flat#6 e #7, Sinfonie per Appartamenti, Performati Altri 2013, La Biennale di Venezia 2014 (come aiuto coreografa nel progetto VitaNova di Simona Bertozzi), DanceMovesCIties2014, TerniFestival2014, Movin’up2014, Performing Santa Caterina2015.

Marcella Valentina Mancini Sekken Pinotten Baden (ITA, 1981) è un Mammifero Sardo. Origini isolane, adozioni Austriache e Portoghesi, sogni tropicali. Ha fatto cose e ha visto gente.

Contessa/D’Intino/Guarino/Mancini have engaged in a jointed reflection which starts from a paradox: They want to turn questions and topics about immigration, boundaries, mobility flaws and the absence of spaces into artistic practices, choosing the district of “Città Giardino” in Terni where identity, relations and local history intersect. The juxtaposition of opposing realities, the opening up of an ongoing creative process in the “Città Giardino” district is not a challenge nor an attempt to give answers: it’s a reflection on job placement, integration, humanity and identity that the artists decided to develop through a deep dialogue and interaction with the locals using an artistic -if not fluid- sinuous and soft language.

What’s a foreign body? What evidence does it leave? Which kind of Energy can it spread in a defined space? What changes can a foreigner cause? Boundaries are frontiers, barriers, lines between what? Is a house always a refuge? Our streets are not paved with gold is an open reflection on these questions, embodied in a pattern of actions on how to cross the line, to pass a threshold, approach a new dimension to encounter a stranger, conceiving migration as an act of trust toward individuals and the possibility to reinvent a new geography of travel.

Luisa Contessa is a dancer and performer. After her training with the Dejà Donné company she studied with Julien Hamilton, Giorgio Rossi, Roberto Castello, Peter Jasko (Les slovacks) and Iztoc Kovac (En-Knap). In 2010 she got the Danceability certification together with Alito Alessi at Impulstanz Wien and in 2011 she got recruited for a dance project by Roberto Castello for the tv show “Vieni Via con Me”, directed by Fabio Fazio and the journalist Roberto Saviano. After winning the “Created in Umbria” competition launched by the Teatro Stabile dell’Umbria she participated in the European cooperation project Dance Moves Cities presenting her project work ADD-ition at Ternifestival, focused on researching for links between dance and Add-parkour.

Fabritia D’Intino ( ITA 1986) graduated at National Academy of Dance in Rome and completed her studies at ArtEZ Hogescholl voor de Kunsten (Arnhem, Netherlands). Since 2011 she works as a freelance choreographer presenting her works at various festivals in Europe and the US. In Italy she collaborates with the Déjà Donnè company and Sosta Palmizi. Since 2013 she is the artistic co-director of BIDE – Barcelona International Dance Exchange.

Lucia Guarino, architect, after studying classical dancing and modern dancing, proceeds to study contemporary movement in Italy, Belgium, Spain, Argentina with such masters as Virgilio Sieni, Cristina Rizzo, David Zambrano, Peter Jasko, Wim Vandekeybus, Marina Giovannini, Marten Spanberg, Maria Donata D’Urso, Contact Gonzo. She has been working with Semi Cattivi Company, Romeo Castellucci, Lisbeth Gruwez and since 2014 she collaborates with Simona Bertozzi /Nexus. As a choreographer she took part to: Privat Flat#6 e #7, Sinfonie per Appartamenti, Performati Altri 2013, La Biennale di Venezia 2014 (as assistant of Simona Bertozzi), DanceMovesCIties2014, TerniFestival2014, Movin’up2014, Performing Santa Caterina2015.

Marcella Valentina Mancini Sekken Pinotten Baden is a Mammal from Sardinia. Born on an Island, adopted by Portugal and Austria, she dreams of the tropics. She did things and met people.

  • CreditsIdeazione e realizzazione: Luisa Contessa,
    Fabritia D’Intino,
    Lucia Guarino,
    Marcella Valentina Mancini
    Supporto Tecnico: Daniele Cimadoro
    Video: Emanuele Pecorari/Alternative Pictures
    Coproduzione: Déjà Donné
    Con il supporto di Arci Terni all’interno dei progetti SPRAR ed Emergenza Sbarchi
    Si ringrazia: Progetto Mandela, Studio DDA, Grillofer, Nicola Cimadoro, gli abitanti e i commercianti di Città Giardino
    Si ringraziano i Busthard Studios
  • InformazioniDA SABATO 19 A SABATO 26 SETTEMBRE
    DALLE H 17.00
    CITTÀ GIARDINO

    The countless methods
    Città Giardino
    19>26 sett | 17>20 | free

    Story bell
    Città Giardino
    19 - 20 - 25 - 26 sett
    | 17>19 |
    tariffa 3€

    Day Off
    Città Giardino
    21>25 sett
    | orario lavorativo da definire |
    tariffa 3€ l'ora - prenotazione obbligatoria

    The Gold Brick Road
    via Piave + Piazza Adriatico
    26 sett | >17 |
    free
Share