EL CONDE DE TORREFIEL (ES)
ESCENAS PARA UNA CONVERSACIÓN DESPUÉS DEL VISIONADO DE UNA PELÍCULA DE MICHAEL HANEKE

  • - CreditsIdea e regia: El Conde de Torrefiel
    Testo e drammaturgia: Pablo Gisbert
    Disegno luci: Marcela Prado
    Tecnico in tournée: Isaac Torres
    Disegno sonoro: Rebecca Praga
    Produzione e distribuzione: Tanya Beyeler
    Traduzioni: Cristina Vinuesa et Nicolas Chevallier (francese), Nika Blazer (inglese), Tanya Beyeler (italiano)
    Foto: Mara Arteaga, Edu Pérez
    Con: David Mallols, Isaac Forteza, Quim Bigas, Mario Pons-Macià e Tanya Beyeler
    Con il sostegno di: Residenze Adriantic / Antic Teatre INAEM - Instituto Nacional de las Artes Escénicas, Ministerio de Cultura de España ICEC - Departamento de Cultura de la Generalitat de Catalunya
    Durata: 70 minuti
    Foto ©Edu Pérez
  • - InformazioniVENERDÌ 18 SETTEMBRE
    CAOS/TEATRO SECCI
    H 21.00
    TARIFFA:
    Intero €5,00
    Ridotto €3,00
  • - Linkhttp://www.elcondedetorrefiel.com/
Condividi

In scena, dodici storie che distillano, qua e là, le preoccupazioni e i fantasmi di un gruppo di giovani europei, collocati in uno spazio indefinito: la rappresentazione di una società alla deriva, sommersa da una forma contemporanea e quotidiana di fascismo.
Con ironia tagliente, la pièce osserva un fenomeno sociale di sottomissione passiva, sottolineando la dualità, quasi schizofrenica, che affligge gli individui divisi fra i desideri, le fantasie, gli impulsi sessuali più primitivi e i loro doveri sociali. Preda di una sorta di sottile “sequestro”, i personaggi di queste dodici storie sono in costante conflitto tra ció che vogliono, ció che fanno e ció che dicono.
La dicotomia e la contraddizione vissuta dai personaggi e’ agita allo stesso tempo dalla scena, scandita da testo proiettato e detto, dalle azioni, apparentemente sconnesse dalla linea della storia; un universo in cui diversi linguaggi espressivi creano frizioni e corto circuiti di senso.
Uno spettacolo che ci fa interrogare sul concetto di libertà nella società del XXI secolo, in cui si intende seguire i propri istinti ma occorre negoziare il proprio raggio d’azione con diktat sociali e sovrastrutture, rischiando un effetto di alienazione che affligge intere generazioni.

Pablo Gisbert e Tanya Beyeler sono fondatori del progetto artistico El Conde de Torrefiel, con sede a Barcellona. Le loro pièce possiedono una estetica visuale e testuale nella quale convivono letteratura, arti visive e coreografia, la quale cerca trascendere i parametri del linguaggio verbale. Con i loro spettacoli hanno girato le piu importanti sale e festival di creazione contemporanea, in Spagna Teatro Pradillo, Festival de Otoño a Primavera o Teatro Valle-Inlcán CDN di Madrid, Festival Temporada Alta di Girona, Festival BAD di Bilbao o Mercat de les Flors a Barcellona. Dal 2014 le loro pièce hanno raggiunto visibilita’ internazionale e sono state presentante in teatri e festival latinoamericani (Brasile, Ecuador, Paraguay, Venezuela, Cile o Mexico) e in Europa in eventi come Festival Réncontres choregraphiques o il Théâtre de la Bastille di Parigi, Short Theatre Festival di Roma, hTh-CDN di Montpellier, Kunstenfestivaldesarts di Bruxelles o Noorderzon Festival in Olanda.

Today’s young Europeans explore anecdotes, fantasies and traumatic experiences that highlight an insidious conflict between what they want, what they do and what they say. This discrepancy at the heart of the individual is also reflected in the staging. The words are more projected than they are spoken, and the actions are often found to be out of step with the story itself. With a great sense of the stage, El Conde de Torrefiel created a show that ironically and with great acuity poses the question of freedom in 21st-century society, a society in which everyone wants to live according to their instincts while unwittingly being subject to the power of a global diktat they don’t understand. A portrait of an alienated generation.

El Conde de Torrefiel is a Barcelona-based company founded in 2010 by Pablo Gisbert (b. Spain, 1982) and Tanya Beyeler (b. Switzerland, 1980). Their creations look for a visual and textual aesthetic in which theatre, choreography, literature and visual arts are able to cohabit. The company’s professional journey began in 2010, Their most recent works have given the company national recognition, with performances in Spain’s leading theatres and festivals such as the Mercat de les Flors in Barcelona, the Festival de Otoño a Primavera in Madrid and the Temporada Alta festival in Girona among others. Since they were very well received by audiences and critics alike, the company began to take its first steps across their home borders in 2014, travelling to France, England, Mexico, Venezuela, Ecuador, Paraguay, and Brazil. They are continuing to tour in Europe in 2015, performing in festivals in Belgium, Holland, England and France.

  • CreditsIdea e regia: El Conde de Torrefiel
    Testo e drammaturgia: Pablo Gisbert
    Disegno luci: Marcela Prado
    Tecnico in tournée: Isaac Torres
    Disegno sonoro: Rebecca Praga
    Produzione e distribuzione: Tanya Beyeler
    Traduzioni: Cristina Vinuesa et Nicolas Chevallier (francese), Nika Blazer (inglese), Tanya Beyeler (italiano)
    Foto: Mara Arteaga, Edu Pérez
    Con: David Mallols, Isaac Forteza, Quim Bigas, Mario Pons-Macià e Tanya Beyeler
    Con il sostegno di: Residenze Adriantic / Antic Teatre INAEM - Instituto Nacional de las Artes Escénicas, Ministerio de Cultura de España ICEC - Departamento de Cultura de la Generalitat de Catalunya
    Durata: 70 minuti
    Foto ©Edu Pérez
  • InformazioniVENERDÌ 18 SETTEMBRE
    CAOS/TEATRO SECCI
    H 21.00
    TARIFFA:
    Intero €5,00
    Ridotto €3,00
  • Linkhttp://www.elcondedetorrefiel.com/
Share