GENERAZIONE SCENARIO
MAD IN EUROPE (ITA)
MAD IN EUROPE
Uno spettacolo in lingua originale

  • - CreditsTesto: Angela Dematté
    Collaborazione drammaturgica: Rosanna Dematté
    Interprete: Angela Dematté
    Scene e costumi: Ilaria Ariemme
    Disegno luci e audio: Marco Grisa
    Regia del gruppo: Mad in Europe
    Vincitore Premio Scenario 2015
    Durata: 20 minuti
  • - InformazioniMERCOLEDÌ 23 SETTEMBRE
    CAOS/TEATRO SECCI
    H22.30
    TARIFFA:
    Intero €5,00
    Ridotto €3,00
Condividi

Il progetto parte da innumerevoli suggestioni: una riflessione sulla “parola” e sul “linguaggio”, una serie di incontri indetti dalla Commissione europea nati all’interno del progetto The mind and body of Europe: a new narrative, una prozia rimasta in manicomio per 80 anni della sua vita, una gravidanza a sorpresa. Ciò che scaturisce è una donna incinta impazzita. Al Parlamento europeo. Ella sapeva parlare molte lingue… ma ora riesce a formulare solo un “dialetto” internazionale, strano e informe. Dovrà andare molto indietro per cercare di uscire dalla nevrosi in cui è caduta e rientrare in un’eredità scomoda: materna, religiosa, demodé, di cui pensava di essersi liberata. Resta da capire se troverà ancora qualcosa (se lo vorrà) o se è tutto smarrito per sempre.

MOTIVAZIONE DELLA GIURIA

Angela Demattè dimostra maturità di scrittura scenica sostenuta dall’invenzione di un personaggio alla deriva e dalla ricerca di una lingua capace di raccontarlo. La frammentazione dell’interiorità di una donna si fa metafora della crisi dell’utopia europea: la scissione fra maternità, religione e ruolo sociale si rifrange nel mescolamento delle lingue dando vita all’ossimoro di una koiné babelica.

La compagnia Mad in Europe non esiste prima di questo progetto. Esistono persone che lavorano insieme in numerosi progetti teatrali ma soprattutto sentono di avere un pensiero e una ricerca comune sulla realtà e sull’uomo. A questo punto accettano la proposta di Angela Dematté che ha un’idea matta in testa (a mad idea): lavorare sul linguaggio per lavorare sulle radici e sulla vergogna, per lavorare sull’estetica contemporanea, per lavorare su cosa intendiamo oggi per “libertà”. È una definizione che acquista ogni giorno nuove sfumature. Ciò che sembra evidente, però, è che Mad in Europe è un efficace campo da gioco per scoperte profonde e nuove della sostanza di cui siamo fatti oggi. I “Mad” che accettano questo esperimento sono: Ilaria Ariemme (costumista e scenografa per prosa, lirica e altro), Marco Grisa (light designer e tecnico), Rosanna Dematté (plurilingue curatrice di mostre d’arte in Austria, tra cui la recente Il colmo della vita a Innsbruck) e Angela Dematté (attrice e drammaturga, Premio Riccione 2009). Siamo tutti cittadini europei.

The project blossoms from several inspirations: a reflection on the topics of “word” and “language”, a series of meetings held by the European commission within the frame of The mind and body of Europe: a new narrative project, a great-aunt who spent 80 years in an asylum, an unexpected pregnancy. What this became in the end is the story of a crazy pregnant woman, at the European parliament. She used to speak a lot of languages but now is only able to speak a weird international dialect. She needs to go back to her roots, to dive in her past to recover from her disease, to reconcile with the uncomfortable, embarrassing heritage she thought she had got rid of once and for all. Will she find anything or has everything disappeared forever?

JURY’S COMMENT

Angela Demattè reveals a mature dramaturgy supported by the creation of a disturbed character that is looking for a language capable to tell her tale. The fragmentation of this woman’s inner self is a wider metaphor for the crisis of the European utopia: the schism between roots, maternity, religion and social role shatter in a merge of languages and in a Babylonian oxymoric koiné.

The Mad in Europe company is made of people that gather especially for this project after having worked together in other projects. Above all it is made of people who share a vision and a mutual interest in ordinary life and people. Its members engage Angela Dematté ‘s idea of working on the language as a way to work on roots and shame, on contemporary aesthetics and idea of freedom. Members of the company are: Ilaria Ariemme (costumes and scenography), Marco Grisa (light designer and technician), Rosanna Dematté (contemporary arts curator ) e Angela Dematté (actress and playwright Premio Riccione 2009).

  • CreditsTesto: Angela Dematté
    Collaborazione drammaturgica: Rosanna Dematté
    Interprete: Angela Dematté
    Scene e costumi: Ilaria Ariemme
    Disegno luci e audio: Marco Grisa
    Regia del gruppo: Mad in Europe
    Vincitore Premio Scenario 2015
    Durata: 20 minuti
  • InformazioniMERCOLEDÌ 23 SETTEMBRE
    CAOS/TEATRO SECCI
    H22.30
    TARIFFA:
    Intero €5,00
    Ridotto €3,00
Share