JAN MARTENS (NL)
SWEAT BABY SWEAT

  • - CreditsCoreografia: Jan Martens
    Performance: Kimmy Ligtvoet and Steven Michel
    Musica: Jaap van Keulen
    Video design: Paul Sixta
    Coach: Peter Seynaeve
    Tecnica: Michel Spang
    Booking internazionale Jan Martens: Apropic, Line Rousseau
    Produzione: ICKamsterdam, TAKT Dommelhof, JAN vzw
    Si ringrazia: SummerStudios Brussels, Marc Vanrunxt
    Durata: 65'
    Presentato al Teatro Frascati di Amsterdam il 18 ottobre 2011
  • - InformazioniDOMENICA 18 SETTEMBRE H 22
    CAOS/STUDIO 1
    TARIFFA 8€
  • - Linkhttp://www.janmartens.com
Condividi

Sweat Baby Sweat parla d’amore, del tipo di amore che consuma tutto, e mostra due persone che non possono – o non vogliono – permettere l’un l’altro di andare via. Una produzione bruciante in cui le immagini, il testo, il movimento e la musica si integrano perfettamente. Sweat Baby Sweat segna un nuovo passo nell’indagine sulla simbiosi tra narrazione e astrazione intrapresa da Jan nella produzione precedente a small guide on how to treat your lifetime companion.
Realizzato in collaborazione con un video designer e un compositore, Sweat Baby Sweat si configura come un lavoro in cui composizione musicale e video proiezione assumono un ruolo importante insieme al movimento. Sweat Baby Sweat parte da un tema che incarna il clichè più assoluto: la relazione tra un uomo e una donna. Sommando questo canzoni d’amore e musica melensa ci si potrebbe aspettare un approccio molto teatrale, ma accade il contrario. Il risultato è una performance in cui in un’ora scorre una vita intera. Un rituale di accoppiamento moderno: ingenuo, sensuale, tenero e doloroso, che al tempo stesso conforta e confronta.

Sweat Baby Sweat is about all-consuming love, and shows two people who can’t – or won’t – let one another go. A searing, minimal production in which images, text, movement and music complement one another perfectly.
Sweat Baby Sweat is a new step into the investigation on the symbiosis of storytelling and abstraction, which started in Jan’s former production a small guide on how to treat your lifetime companion.
Working together with a video designer and a composer, Sweat Baby Sweat becomes a work in which composed music and projected text take an important role next to the moving composition.
Departure point in Sweat Baby Sweat is the most cliché theme ever: a relationship between a man and a woman. By adding love song lyrics and at times even mellow music one would expect a very theatrical approach, but the contrary is true. The result is a one- hour performance in which a lifetime is passing. A modern mating ritual: naïve, sensual, tender but painful, at the same time comforting and confronting.

  • CreditsCoreografia: Jan Martens
    Performance: Kimmy Ligtvoet and Steven Michel
    Musica: Jaap van Keulen
    Video design: Paul Sixta
    Coach: Peter Seynaeve
    Tecnica: Michel Spang
    Booking internazionale Jan Martens: Apropic, Line Rousseau
    Produzione: ICKamsterdam, TAKT Dommelhof, JAN vzw
    Si ringrazia: SummerStudios Brussels, Marc Vanrunxt
    Durata: 65'
    Presentato al Teatro Frascati di Amsterdam il 18 ottobre 2011
  • InformazioniDOMENICA 18 SETTEMBRE H 22
    CAOS/STUDIO 1
    TARIFFA 8€
  • Linkhttp://www.janmartens.com
Share