TRICKSTERᴾ (CH)
TWILIGHT

  • - Credits Progetto: Trickster-p
    Concetto e realizzazione: Cristina Galbiati e Ilija Luginbühl
    Dramaturg: Simona Gonella
    Interactive light design: Paolo Solcia
    Spazio sonoro: Luis Fernandez Diaz
    Collaborazione all’elaborazione del concetto: Joke Laureyns, Kwint Manshoven
    Produzione: Trickster-p
    Co-produzione: LuganoInScena, Teatro Sociale Bellinzona, Theater Chur, ROXY Birsfelden, TAK Theater Liechtenstein
    Installazione per 25 spettatori (consigliata la prenotazione). Non è possibile entrare a spettacolo iniziato
    Durata: 45'
    PH StudioCCRZ
  • - InformazioniVENERDI 23 H 21
    SABATO 24 H 17-19
    DOMENICA 25 SETTEMBRE H 17-19:30. CAOS/SALA DELL’OROLOGIO. Tariffa 6€
Condividi

Do not go gentle into that good night
Dylan Thomas

Twilight è uno spazio architettonico dove azione, suono e trasformazione possono accadere.
Una sinfonia dello spazio in cui lo spettatore è l’unica presenza umana all’interno di una stanza che muta continuamente, visivamente e sonoramente. E’un invito allo spettatore ad aprire i propri spazi percettivi e a creare la propria realtà in un territorio di frontiera tra la visione interiore e la visione esteriore. Senza la mediazione di alcun performer il pubblico si rapporta in prima persona al lavoro diventando parte integrante della drammaturgia.
Twilight è il ritmo del respiro, delle scosse elettriche, dell’accendersi e spegnersi di impressioni di luce, del muoversi delle ombre, dell’esplosione feroce dell’acqua, del cadere e del precipitare.
E’ il suono che scandisce l’azione, è l’azione che genera silenzi, note cupe, voci indistinte e strappi violenti.
Twilight è il manifestarsi di immagini metaforiche di cui il pubblico è testimone.
Trickster-p rinnova la ricerca sul rapporto tra ambienti sonori, spazi e fruizione dello spettatore e crea un microcosmo le cui regole contrastano quelle dell’abituale percezione spazio-temporale per un’esperienza allo stesso tempo estetica e emozionale.

Do not go gentle into that good night
Dylan Thomas

Twilight is an architectural space where action, sound and transformation can occur. A symphony of space in which the spectator is the only human presence in a room that continuously mutates its visuals and sounds. 
It is an invitation for the spectators to open up their perceptive space and create their own reality on the boundaries between inner vision and outer sight. Without the mediation of any performer, the audience approaches the work directly and becomes integral part of the dramaturgy.
Twilight is the rhythm of breath, of electrical shocks, of light impressions switching on and off, of shadows shifting, of the ferocious explosion of water, of falling and plunging. It is the action articulated by sound, the silences generated by actions, gloomy notes, indistinct voices and violent ruptures
Twilight is the embodiment of metaphorical images witnessed by the audience.
With Twilight Trickster-p renews its research on the interconnection of sound environments, spaces and spectators’ experience. By breaking the barrier between stage and visual arts, it creates a microcosm with rules contrasting those of the common space-time perception to create an experience both aesthetic and emotional.

 

  • Credits Progetto: Trickster-p
    Concetto e realizzazione: Cristina Galbiati e Ilija Luginbühl
    Dramaturg: Simona Gonella
    Interactive light design: Paolo Solcia
    Spazio sonoro: Luis Fernandez Diaz
    Collaborazione all’elaborazione del concetto: Joke Laureyns, Kwint Manshoven
    Produzione: Trickster-p
    Co-produzione: LuganoInScena, Teatro Sociale Bellinzona, Theater Chur, ROXY Birsfelden, TAK Theater Liechtenstein
    Installazione per 25 spettatori (consigliata la prenotazione). Non è possibile entrare a spettacolo iniziato
    Durata: 45'
    PH StudioCCRZ
  • InformazioniVENERDI 23 H 21
    SABATO 24 H 17-19
    DOMENICA 25 SETTEMBRE H 17-19:30. CAOS/SALA DELL’OROLOGIO. Tariffa 6€
Share