News

News e Eventi da Terni Festival

Home / News / News 2015 / UN FONDO PER TERNI CAPITALE DELLA CULTURA
Set 3 2015

UN FONDO PER TERNI CAPITALE DELLA CULTURA

In tempi di crisi e trasformazioni economiche, che richiedono il ripensamento di nuove forme di sostenibilità, il festival si pone non come terreno che assorbe risorse ma come circuito che inverte e drena flussi economici, moltiplica valore monetario con investimenti a rischio, raccogliendo dagli utenti e donando all’ente pubblico, riconnettendo comunità e comune assumendo partecipazione e condivisione come indici di borsa. Bonifico, Transazione, gettare le fondamenta, un fondo da scrutare per vedere il futuro: giochi di parole che celano il senso profondo del progetto.

Il progetto prevede l’istituzione di un fondo per finanziare alcune azioni nella cornice del progetto Terni Capitale Italiana della Cultura: la raccolta avviene attraverso il versamento indiretto di un’imposta (applicata su biglietti o beni del festival) o attraverso atti volontari come la donazione o l’acquisto di una delle borse realizzate da Damien Ajavon partendo dalla raccolta e riciclo di t-shirt. In base al tipo di donazione, il pubblico acquisisce statuto e diritto di voto partecipando attivamente alla selezione di una tra 5 proposte ( formulate anche sulla base delle voci collezionate dal bando di partecipazione lanciato dal Comune) da realizzare con l’ammontare raccolto a fine progetto.
Domenica 27, giorno finale del festival, il fondo verrà aperto e sarà decretato il progetto approvato nel corso di una cerimonia di consegna del tesoretto ad un rappresentante del Comune di Terni.

Chiamiamo il pubblico in causa, perché partecipi al progetto Capitale come momento d’incontro e orgoglio cittadino, spesso minato da strumentalizzazione ma non dalla mancanza di coraggio e ambizioni che la città al contrario dimostra.

 

In a crisis to be faced by rethinking new sustainable models, Terni festival doesn’t imbibe resources like a piece of land but as a circuit able to collect and redirect cash flows, producing values by risks and investments: it gathers money from the audience to give it to the Council to reconnect community and council transforming participation and sharing into stock market indexes.
The project established a fund to support some actions in the layout of Terni Capital of Culture : It plans and collects money indirectly, by taxing festival tickets and costs, or by audience choices of buying Damien Ajavon’s t-shirt recycled bags or donations.
Depending on the donations, the audience acquires importance and the right to vote and can actively participate in a selection of proposals( in a list of 5) to be finally realized with the fund’s final amount.
On the 27th the fund will be opened and delivered to a representative of the Council of Terni with an official ceremony.
The fund is a project aimed to engage the community in Terni Capital of Culture project as a way to enforce the community, a chance to reshape its identity to claim city’s ambition and courage.

Condividi